Arme della Pro Loco Tropea Pro Loco Tropea Unione Nazionale Pro Loco Italiana
linea

Home
Archeologia di Tropea
Arte di Tropea
Biblioteca di Tropea
Charter per Escursioni
Chiese di Tropea
eventi a Tropea
Gastronomia di Tropea
Informazioni utili
Itinerari a Tropea
Link utili
Luoghi di Tropea
Mercati rionali a Tropea e nei dintorni
Miti e leggende di Tropea
Monumenti di Tropea
Musei di Tropea
Palazzi storici di Tropea
Personaggi importanti di Tropea
Vai alla galleria delle immagini pił belle
Servizi a Tropea
Storia di Tropea
Tradizioni di Tropea
Utilitą

Storia

L'etą greca e romana

Durante il periodo successivo Tropea fu forse frequentata dai Greci, Italici e Brettii, come del resto dimostrano le 21 tombe di IV sec. a.C. rinvenute in localitą Contura (nello strato superiore a quello della tomba a fossa della prima etą del Ferro). Dando fede allo storico greco Tucidide infatti, sappiamo che i territori controllati dalle tre cittą greche di Ipponion, Medma e Lokri erano confinanti tra di essi, e quindi anche gli abitanti di questo territorio, compresi quelli dei dintorni di Tropea, entrarono a contatto con quella evoluta civiltą. Il nome stesso di Tropea potrebbe avere origine greca, forse a causa dell'erezione di tropaia (trofei) in punti ben in vista dal mare in onore di Zeus Tropaģos (il cui culto č attestato nei pressi di Ipponion). Nel III sec. a.C. i romani presero il posto dei greci sul territorio, iniziando a controllare l'Ager Vibonensis e, nel II sec. a.C., dalla colonia greca Ipponion fu dedotta la romana Valentia. Recenti studi hanno dimostrato che l'organizzazione dei romani e la loro capacitą di sfruttare il territorio ha lasciato delle tracce anche nei pressi di Tropea: sul ricco giacimento di granito presente nell'area del famoso scoglio della Pizzuta sarebbe stata creata una cava e non č difficile, immergendosi nelle acque che bagnano lo scoglio, imbattersi in resti di colonne e frammenti di capitelli! Altre tracce della presenza romana nei pressi di Tropea sono rappresentate dalla villa con impianto termale che si trovava in localitą Crivo (Parghelia) o la necropoli in contrada San Pietro, vicino al confine con il torrente La Grazia, o ancora le aree produttive, come le fornaci attestate da Toraldo a nord di Ciaramiti, o infine il famoso Portus Herculis attestato da Strabone (Geografia, VI, 1, 5) e da Plinio (Storia naturale, III, 73) - forse nei pressi della spiaggia di Formicole o comunque tra Tropea e S. Maria -. Fatto sta che fino al V sec. d.C. Tropea e il suo ampio territorio rientrarono nell'orbita dell'influenza romana ed in questo periodo di dominazione si formņ la tradizione secondo la quale il nome di Tropea sarebbe derivato dai tropaia, trofei, innalzati sul sito delle vittorie compiute da illustri personaggi della storia romana come Publio Cornelio Scipione L'Africano, Sesto Pompeo e perfino Ottaviano. Altre leggende legherebbero il nome di Tropea al Tropaģa, il vento che spira dal mare verso la terra, ed ancor oggi i marinai locali definiscono tropče i vortici improvvisi che possono causare problemi durante la navigazione (il termine č riportato anche nel Dizionario dialettale della Calabria di Gerhard Rohlfs ).

Torna all'indice





linea
Info. Ass. Turistica
OTTIMIZZATO PER UNA RISOLUZIONE PARI A 1024x768 PIXEL CON Internet Explorer 7. PER VARIARE LE DIMENSIONI DEL TESTO SELEZIONARE DALLA BARRA DEI MENU' LA VOCE "VISUALIZZA" POI SCEGLIERE "DIMENSIONE TESTO" E CLICCARE SULLA DIMENSIONE PIU' ADATTA AL VOSTRO SCHERMO.
Mario Lorenzo (OLP). Webmaster & Design Francesco Barritta (SCN 2006-2007)
© 2006-2007 Pro Loco Tropea
Servizio Civile