Arme della Pro Loco Tropea Pro Loco Tropea Unione Nazionale Pro Loco Italiana
linea

Home
Archeologia di Tropea
Arte di Tropea
Biblioteca di Tropea
Charter per Escursioni
Chiese di Tropea
eventi a Tropea
Gastronomia di Tropea
Informazioni utili
Itinerari a Tropea
Link utili
Luoghi di Tropea
Mercati rionali a Tropea e nei dintorni
Miti e leggende di Tropea
Monumenti di Tropea
Musei di Tropea
Palazzi storici di Tropea
Personaggi importanti di Tropea
Vai alla galleria delle immagini più belle
Servizi a Tropea
Storia di Tropea
Tradizioni di Tropea
Utilità

Luoghi

Parghelia (a cura di Andrea Bruno Calzona)
Piccolo comune a Nord-Est di Tropea, comprende due centri abitati, il capoluogo omonimo e la frazione Fitili, e conta 1377 abitanti (2003).

Storia
La storia di Parghelia risale al periodo normanno e, a partire dai secoli successivi, si intreccia strettamente con quella di Tropea, di cui Parghelia fu uno dei 23 casali. Ma la società pargheliese, costituita prevalentemente da pescatori, marinai e agricoltori, fu da sempre insofferente alle prepotenze della Tropea nobiliare, insofferenza che sfocerà nel 1647 in un moto popolare che solo l’intervento dell’esercito del Regno riuscirà a sedare. Vari studi concordano nel definire Parghelia come il più grande casato di Tropea a livello militare e il più autorevole a livello culturale. Nel 1799 tre Pargheliesi, Onofrio Colace, Antonio Jerocades e Andrea Mazzitelli, partecipartono alla Rivoluzione Napoletana. Nel 1783 e nel 1905 Parghelia fu colpita da due violenti terremoti: il primo non provocò danni considerevoli, ma il secondo rase completamente al suolo il paese, causando centinaia di morti. Oggi il paese mantiene l’assetto urbanistico della ricostruzione post-sisma (anni ’20) e la sua economia è essenzialmente basata sul turismo.

Chiese
Delle cinque chiese di cui si ha testimonianza, sono tre quelle ancora oggi presenti a Parghelia: la Parrocchiale, distrutta completamente dal terremoto del 1905 e in seguito ricostruita, è initolata a Sant'Andrea Apostolo, patrono di Parghelia; la chiesa di Maria Santissima di Portosalvo, uno dei pochi edifici resistiti al terremoto, anche se gravemente danneggiato, è quella più ricca e più importante per la popolazione, che proprio verso la Vergine di Portosalvo nutre da sempre una devozione particolare; la terza, più piccola, è intitolata a Sant'Antonio di Padova e anch'essa è stata ricostruita dopo il 1905. Le due chiese distrutte dal terremoto, di cui rimancono solo testimonianze, sono quelle del Santissimo Sacramento e di Sant'Anna. A Fitili non c'è che la chiesa parrocchiale, intitolata a San Girolamo.

Costa
Lungo le coste di Parghelia, che si estendono per 8 km e variano da spiagge bianchissime a scogliere rocciose, sono presenti numerosi insediamenti turistici, tra i più rinomati e prestigiosi dell’intera provincia.

Eventi
Tra le feste segnaliamo:



Bibliografia

  • AA.VV., Geografia e Storia dell'idea di libertà 1799-1999, Falzea, 2000
  • AA.VV., Antonio Jerocades nella cultura del Settecento, Falzea, 1998
  • Guida turistica di Parghelia, a cura della Pro Loco di Parghelia, 1997

Torna all'indice





Visita Parghelia 85 circa
linea
Info. Ass. Turistica
OTTIMIZZATO PER UNA RISOLUZIONE PARI A 1024x768 PIXEL CON Internet Explorer 7. PER VARIARE LE DIMENSIONI DEL TESTO SELEZIONARE DALLA BARRA DEI MENU' LA VOCE "VISUALIZZA" POI SCEGLIERE "DIMENSIONE TESTO" E CLICCARE SULLA DIMENSIONE PIU' ADATTA AL VOSTRO SCHERMO.
Mario Lorenzo (OLP). Webmaster & Design Francesco Barritta (SCN 2006-2007)
© 2006-2007 Pro Loco Tropea
Servizio Civile