Seguici su

Informazioni

Chi siamo

L’Associazione Turistica Pro Loco Tropea, già costituita nel 1961, è entrata a far parte dell’Albo Nazionale delle Associazioni Pro Loco con atto notarile datato 15 Ottobre 1965. Come da Statuto è un’Associazione di volontariato senza fini di lucro e si occupa della promozione sociale, culturale, turistica e di tutela delle bellezze naturali, artistiche e monumentali presenti sul territorio del comune di Tropea.

 

I soci fondatori

Pasquale Barone, Gaetano Iannelli, Umberto Barone, Francesco Sposaro, Riccardo Toraldo di Francia, Francesco Pugliese, Andrea Proto, Eduardo Barone, Egidio Repice, Francesco Di Lorenzo, Giuseppe Angio’, Virgilio Ciccarelli, Nicola Lorenzo, Rocco Ruffa, Francesco Felice D’Agostino, Eduardo Toraldo, Teobaldo Giroldini, Cesare Giroldini, Leoluca Albino, Antonio De Luca, Saverio Carone, Santino Carmine Carone, Adolfo Repice, Domenico Blasa, Alfonzo Albino, Francesco Restuccia, Antonio Migliarese, Franco Accorinti, Francesco Bova, Mario Garofalo.

 

Il Consiglio Direttivo

Mario Lorenzo (Presidente), Gaetano Macrì (Vice Presidente), Currao Giancarlo (Consigliere), Salvatore Accorinti (Consigliere), Pasquale Mazzeo (Consigliere) .

 

Consiglio Sindacale

Punzo Ciro (Presidente), Giorgio Centro (Consigliere), Francesco Rizzo (Consigliere)

Ufficio IAT

L’Associazione Turistica Pro Loco Tropea ha uno sportello di Informazione e Accoglienza Turistica aperto tutto l’anno.

 

Servizio Civile Universale

Dal 2004 l’Associazione Turistica si avvale della collaborazione di giovani che espletano il Servizio Civile, collaborando alle attività dell’ente con l’attuazione di progetti annuali e beneficiando a loro volta della quarantennale esperienza maturata dall’Associazione.

 

La leggenda delle Pro Loco

Narra la leggenda che in un giorno di tanto tempo fa un illuminato funzionario dell’Impero romano, colpito da benefici influssi di Mercurio e Minerva, creò una specie di ufficio di accoglienza per i visitatori della capitale dell’Impero. Lo chiamò Pro Loco, a favore del luogo… Una leggenda con solide basi storiche. Secondo il professor Claudio Bonvecchio, docente di Scienze Turistiche alle Università di Siena, Trento e alla “Ca’ Foscari” di Venezia, i romani crearono singole organizzazioni preposte a rendere attraenti ed accoglienti le località ubicate lungo le vie consolari del tempo, queste furono chiamate “Pro Loco”. La prima Associazione Pro Loco italiana nasce nel 1881 a Pieve Tesino: ora le Pro Loco sono oltre 5.500. Tutti abbiamo sentito parlare di queste Associazioni che con la loro attività allietano le nostre vacanze. Ma cosa conosciamo di questi enti? E’ giusto confonderli con i comuni Comitati festeggiamenti? In più di cento anni di lavoro nel settore turistico le Pro Loco hanno accumulato un enorme bagaglio di esperienze. Esperienze importantissime nel custodire gelosamente le tradizioni popolari che altrimenti sarebbero scomparse, nel tutelare i patrimoni storici, archeologici, ambientali, nel difendere le radici culturali degli italiani. Importantissimo il lavoro certosino di assistenza al visitatore e quello dell’animazione e dell’organizzazione di iniziative riguardanti sia la più piccola frazione che la città. Manifestazioni giunte spesso a livello nazionale e internazionale. Iniziative fatte con miracoli di economia e soprattutto di fantasia… Sì, la fantasia è uno dei denominatori comuni delle Pro Loco. L’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) è nata nel 1962 con l’intento di tutelare e rappresentare queste Associazioni. L’Unione Nazionale Pro Loco è presente su tutto il territorio italiano con le sue strutture periferiche regionali, provinciali e di bacino che vengono coordinate da tre vicepresidenti con competenze su precise aree geografiche (Nord, Centro e Sud). Gli indirizzi politici e programmatici sono affidati al Consiglio Nazionale composto dai rappresentanti dei vari Comitati regionali. La realizzazione pratica del Consiglio è affidata a specifici dipartimenti, alla Giunta Esecutiva ed alla Presidenza alla quale spettano anche i compiti di rappresentanza. Una Segreteria nazionale e qualificati esperti, infine, si occupano dell’informazione, dei vari problemi amministrativi e fiscali, dei quesiti specifici sottoposti dagli affiliati e della loro tutela legale. Questa imponente struttura garantisce a milioni di turisti italiani e stranieri la possibilità di scegliere tra le oltre 20.000 manifestazioni organizzate. Ne cura, inoltre, l’assistenza e l’informazione affinché possano scoprire gli angoli più belli e sconosciuti del nostro straordinario Paese.

torna all'inizio del contenuto